LUDMILLA RADCHENKO
Modella e Artista Pop
Ludmilla Radchenko, dopo una carriera televisiva durata circa 10 anni (da Letterina a Conduttrice, da ballerina a protagonista di reality) decide di abbandonare la Tv per dedicarsi alla carriera di artista Pop.

Ludmilla Radchenko nasce l’11 Novembre 1978 a Omsk, Russia.

È eletta Miss Fascino al concorso nazionale di Miss Russia nel 1997 e ha le sue prime esperienze televisive a Mosca e San Pietroburgo.

Si diploma in Design della moda nel ’99.

Arriva in Italia come turista e inizia la sua carriera televisiva con una telepromozione durante la trasmissione Paperissima.

Nel 2001 è ballerina a La sai l’ultima?, ma il successo per lei arriva come "Letterina", con il programma condotto da Gerry Scotti, Passaparola.

Nel 2003 Ludmilla conduce uno spazio di Spicy Tg su Antenna 3, continuando nel frattempo a sfilare come modella.

Nel 2004 compare come protagonista del calendario della rivista Fox.

Nel 2005 partecipa al reality show La Talpa, condotto da Paola Perego, ottiene un ruolo nel film TV Il viaggio e partecipa a due episodi della serie TV R.I.S. - Delitti imperfetti.

Terminato La Talpa, Ludmilla riscopre la sua passione per la pittura, abbandonata dopo il diploma, e ricomincia a dipingere, arrivando ad esporre diverse collezioni a Milano.

Nell'estate 2006 torna in TV, come inviata per il programma On The Road a Miami su Italia1, con Carolina Marconi, Alessandra Pierelli e Sara Tommasi.

Nel 2007 conduce Tuning and fanatics, una trasmissione realizzata dalla Diva's Production in onda su Sky. Partecipa inoltre al reality show Reality Game su Sky Vivo.

Nel 2008 posa per Luca Cattoretti, con cui realizza un secondo calendario per Fapim, l'azienda produttrice di serramenti, dove interpreta le pose erotiche più celebri della storia del cinema internazionale. Nello stesso anno lavora su All music al programma di moda Modeland condotto da Jonathan Kashanian e prende parte al film A Light of Passion.

Dopo queste esperienze televisive, torna nuovamente alla sua vera grande passione, la pittura. Accantona il mondo dello spettacolo ed espone ad alcune mostre collettive e qualche personale. Dopo un viaggio-studio a New York, crea una serie di collezioni che saranno esposte in varie gallerie, mostre d’arte ed eventi.

Nel 2010 realizza una mucca gigante per la Cow Parade 2012, mostra internazionale di design e partecipa ad un’installazione artistica alla Triennale di Milano. Inoltre espone ad una mostra personale presso il Museo di Arte Contemporanea di Lucca, e anche al Teatro della Scala. Dopo quest’ultima esposizione, Ludmilla viene selezionata al concorso internazionale di pittura Gemlucart di Monaco dove avvia una collaborazione con l’Opera Gallery, una delle 11 omonime gallerie presenti in tutto il mondo.

Sempre nel 2010, esce il suo primo catalogo Power Pop, edito da Skira, nelle librerie Feltrinelli.

Nel Febbraio 2011, la provincia di Milano promuove una personale di Ludmilla presso la Casa delle Culture del Mondo, mentre nel Maggio dello stesso anno, una galleria newyorkese la presenta al festival Eating Art, che porta le sue opere ad essere esposte a Soho, il noto quartiere degli artisti nella Grande Mela.

RICERCA
Viaggi
Racconti di viaggio
VOB è sponsorizzato da
I partner di VOB
Foto Gallery LUDMILLA RADCHENKO
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
  • ​​​​​​​​​​​
Video Gallery